1990 - CASA PIGAFETTA A VICENZA

Con un lavoro accurato suddiviso in tre fasi: ideazione, progettazione ed esecuzione, l'Associazione Artigiani di Vicenza, con il contributo della Banca popolare vicentina e grazie all'opera del Carve (Consorzio Artigiani Restauratori Veneti), ha restituito alla città di Vicenza la quattrocentesca Casa del Pigafetta. Un intervento realizzato a più mani, portato avanti da 18 aziende del Carve e diretto dal prof. Giorgio Crosta docente dell'Istituto di Restauro di S. Servolo a Venezia, nonché presidente del Carve. Il progetto di restauro conservativo, realizzato dall'arch. Emilio Alberti, è stato condotto a tempi di record, quattro mesi, ma con una perizia tale da meritare gli elogi della Sovrintendenza e del prof. Renato Cevese, noto critico d'arte. Il restauro è stato realizzato in otto fasi di intervento: il preconsolidamento, la rimozione dei prodotti d'alterazione, la rimozione dei materiali non compatibili, il consolidamento statico, le integrazioni, il consolidamento strutturale, la protezione delle superfici e la manutenzione periodica. Grande cura è stata prestata per cercare una soluzione che conservasse inalterata la patina storica del manufatto: pulire senza togliere il sapore acquisito nel tempo dalla pietra per ossidazione naturale e pulire senza togliere materiale.
Grazie a questo intervento l'antica "Contrada della Luna", attuale Contrà Pigafetta, in centro storico a Vicenza è tornata ad essere meta di pellegrinaggio di numerosi visitatori, incantati dai ricami gotici ritornati al loro antico splendore.