2011 APRILE - RESTAURO DELL'AFFRESCO DELL'ANGELO A COSTABISSARA

L'affresco, che misura 50 cm di altezza per 40 di larghezza, è l'unico ritrovato, al momento, nel corso del recupero della Chiesetta di San Zeno, al quale partecipa anche il Gruppo Archeologico Bissarese; ubicato all'interno di una nicchia sulla parete di destra, è stato garzato e staccato dal muro per la sua salvaguardia. L'opera, restaurata grazie all'intervento della Fondazione Monte di Pietà di Vicenza e la collaborazione di Confartigianato Vicenza, verrà collocata in ambienti museali; nella nicchia della chiesa verrà invece proposta una copia dell'affresco.
La fondazione della Chiesetta di San Zeno risale forse già ai secoli VII - VIII. È formata da un'unica navata, che costituisce il corpo di fabbrica originario. Numerosi sono gli interventi successivi: l'ampliamento in larghezza e in altezza, costruzione di divisori e ricostruzioni delle strutture sono via via sempre più rozzi e orientati a criteri di modesta funzionalità abitativa.
Alla presentazione del restauro erano presenti Mario Nicoli (presidente Fondazione Monte di Pietà), Maria Cristina Franco (assessore ai Servizi Culturali del Comune di Costabissara), Giuseppe Sbalchiero (presidente di Confartigianato Veneto), Agostino Bonomo (presidente di Confartigianato Vicenza), l'ing. Gabriele Zorzetto (direttore dei lavori nella Chiesetta di S. Zeno), Elena Zironda (restauratrice) artefice dell'intervento.
L'iniziativa si colloca nell'ambito dell'attività di Confartigianato Vicenza, da anni impegnata in questi interventi di recupero di opere architettoniche e artistiche, "regalati" alla città e alla provincia.