Stampa
20
Set

“DAL RESTAURO ALLA GESTIONE DEI GIARDINI. QUALITÀ DELLA FORMAZIONE E DINAMICHE DI VALORIZZAZIONE”: CONVEGNO SABATO 23 SETTEMBRE AL CENTRO CONGRESSI DI CONFARTIGIANATO

on Mercoledì, 20 Settembre 2017 15:32.

“Dal restauro alla gestione dei giardini. Qualità della formazione e dinamiche di valorizzazione”. É questo il tema del Convegno che Confartigianato Vicenza e Fondazione Villa Fabris, grazie anche a un contributo della Camera di Commercio di Vicenza, promuovono per sabato 23 settembre.
Nel Centro Congressi di Confartigianato di via Fermi a Vicenza, dalle 9.30 alle 17.30, i principali esperti del settore metteranno a confronto le esperienze diverse di gestione e valorizzazione dei giardini storici restaurati recentemente: dal Giardino Perego di Milano a quello di Villa Revedin Bolasco di Castelfranco Veneto, dai giardini del FAI e di Villa dei Vescovi di Luvigliano di Torreglia, a quelli di Villa Barbarigo di Valsanzibio. Ci sarà anche l’esperienza vicentina del giardino Jacquard di Schio.
Con l’occasione saranno evidenziate le dinamiche e le interazioni istituzionali nonché le figure professionali coinvolte nella promozione e nella loro cura. 
Il Convegno, che conta già 90 gli iscritti, avrà come coordinatore scientifico l’arch. Giuseppe Rallo della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Βelluno, Padova e Treviso, e vedrà confrontarsi le diverse organizzazioni del settore e i vari tipi di gestione dei siti, con particolare riferimento ai casi in cui il giardino viene collocato all'interno di una più ampia politica urbana o territoriale, con economie di scala, interazioni e ricadute in termini di crescita culturale ed economica della collettività.
Particolare risalto verrà dato al ruolo che le professionalità varie possono svolgere nella sostenibilità del giardino e nella sua migliore conservazione e presentabilità che rimangono comunque l'elemento imprescindibile di ogni operazione e l'obiettivo primario da perseguire in ogni ipotesi gestionale.
La qualità del progetto e della cura quotidiana, che permette di accompagnare il giardino nel tempo salvaguardandone equilibri e valori, rappresentano il presupposto di ogni strategia da disegnare all'interno di una politica di promozione e valorizzazione che non può essere perseguita dai singoli soggetti (Enti, Associazioni, privati) ma che richiede uno sforzo comune e condiviso da più soggetti che parta dalla considerazione che i giardini storici sono parte importante e fragile del patrimonio culturale del paese. Il convegno ha ottenuto, anche per questo, l’accreditamento da parte dell’Ordine degli architetti PPeC di Vicenza
Per informazioni è a disposizione la segreteria della Fondazione Villa Fabris (tel. 0445 372329 – mail: segreteria@villafabris.eu).

Stampa
18
Set

“INNOVARTI”: IL 20 SETTEMBRE A SCHIO INCONTRO DEDICATO AL NEURO MARKETING

on Lunedì, 18 Settembre 2017 15:35.

Continua il cammino di “InnovArti” (www.innovarti.it) l’iniziativa di Confartigianato Vicenza che propone una serie di eventi e iniziative sui tanti e vari aspetti dell’innovazione, al di là del momento produttivo vero e proprio.
L’edizione 2017 di “InnovArti” si articola in percorsi (che si svolgeranno in altrettante aree territoriali) per offrire alle imprese proprio l’opportunità di informarsi, formarsi ed essere accompagnate sulla strada dell’innovazione.
Così dopo quello dedicato alle “Soft Skills”, ovvero le Competenze Emotive e Sociali utili ad aumentare la competitività aziendale, e il percorso sullo story telling, tocca ora all’incontro dedicato a “Neuromarketing. Tecniche innovative per acquisire nuovi clienti” che si svolgerà il 20 settembre dalle 18 nella sede del Mandamento Confartigianato di Schio (via Campagnola 21).
Senza diventare psicanalisti, ma semplicemente acquisendo delle conoscenze base del funzionamento della mente umana si può, infatti, imparare a comprendere come pensano gli altri e di conseguenza a essere più persuasivi e determinanti nelle loro scelte. Il Neuro Marketing si basa su studi di analisi comportamentale: le nostre scelte sono infatti determinate in buona parte da fattori emozionali di cui non si ha la piena consapevolezza. Con il neuro marketing si ha quindi la possibilità di conoscere il processo di decisione che porta i tuoi clienti ad accettare o a rifiutare la tua proposta di vendita.  Il tutto per impostare una comunicazione efficace ed aumentare le probabilità di concludere la negoziazione con successo.
Questi gli obiettivi dell’incontro di Schio, in collaborazione con Neuroexplore, a corredo del quale, per dare il massimo supporto nell’applicazione concreta degli strumenti presentati, alle imprese che lo richiederanno sarà offerta una consulenza individuale da parte degli esperti di Neurexlpore. La prima di queste consulenze personalizzate su richiesta è fissata per il 27 settembre dalle 15 alle 18 sempre nella sede del Mandamento di Schio.
Maggiori dettagli sulle modalità di iscrizione, e informazioni, sul sito: www.innovarti.it

Stampa
15
Set

PROSEGUE SABATO 16 E DOMENICA 17 CI.TE.MO.S IL FESTIVAL DEDICATO ALLE INNOVAZIONI INTELLIGENTI E ALLE TECNOLOGIE PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE

on Venerdì, 15 Settembre 2017 11:30.

Tra gli ospiti: Valerio Rossi Albertini (fisico nucleare, primo ricercatore al CNR) e Carlo Ratti (direttore del MIT Senseable City Lab di Boston).

CI.TE.MO.S., che sta per Città Tecnologia Mobilità Sostenibile, il festival promosso da Confartigianato, dopo la giornata di apertura, prosegue anche sabato 16 e domenica 17 con un ricco calendario di appuntamenti dislocati in vari punti della città.
Sabato 16 si parte con la “Pedalata verde tecnologica” con visita Arsenale FS Vicenza organizzata con Tutti in Bici FIAB e Giro Libero/Zeppelin. Registrazione (ore 9:00) e partenza da Piazza delle Poste.

Al Monte di Pietà, alle ore 9:30, si svolgerà invece l’incontro “Visioni future sulla mobilità delle merci nelle Smart city: esperienze internazionali” per meglio capire come arrivare alla “città intelligente” quella città, cioè, in cui c’è un elevato livello di qualità della vita, dove gli spazi urbani ci aiutano a realizzare i nostri progetti e a muoverci in maniera più agevole, risparmiando tempo. in un’ottica di ottimizzazione delle risorse e dei risultati. All’incontro interverranno: Simone Vicentini (direttore Generale GLS Enterprise), Claudio Bordi ed Andrea Vignoli (rappresentanti dei progetti europei INTERREG Regio Mob ed EV Energy) moderati dal manager e saggista, Sebastiano Zanolli.
Alle ore 10:00 a Palazzo Bonin Longare si affronterà il tema del “Futuro della connettività e guida autonoma”. Ne parleranno Massimo Calearo Ciman (presidente di Calearo Antenne Spa),  Eugenio Calearo Ciman (direttore delle relazioni istituzionali di Calearo Antenne Spa). Modera l’incontro Leonardo Buzzavo, professore Università Ca’ Foscari Venezia

La mattinata prosegue alle ore 11:00 nelle Gallerie d’Italia - Palazzo Leoni Montanari con un incontro dedicato a capire “I tanti perché della Mobilità elettrica incrociano l’occupazione e i talenti nell’era della tecnologia”.  Approfondirà il tema Valerio Rossi Albertini (fisico nucleare, Primo ricercatore CNR) sollecitato dal direttore de Il Giornale di Vicenza, Luca Ancetti. E non mancheranno le testimonianze sull’argomento grazie agli interventi di Alberto Baldazzi (Bici & Motori), Luigino Bari (Confartigianato Vicenza Reborn) e Pierpaolo Rigo (Tacita).

“Combustibili alternativi, guida autonoma, connettività: il futuro ruolo delle imprese di trasporto e dei loro conducenti” saranno gli argomenti dell’incontro delle ore 11:30 al Monte di Pietà. La mobilità merci che utilizza trazioni alternative è destinata a crescere, ma la sostenibilità della mobilità non è solo trazioni alternative ai motori oggi più diffusi, ma anche transizione verso una mobilità più intelligente e ottimizzata delle merci e delle persone. Ciò richiede l’integrazione fra veicoli, infrastrutture, tecnologie energetiche e servizi informativi. C’è da chiedersi quindi quale sarà il ruolo delle imprese di trasporto e dei loro conducenti in questo cambiamento. Rifletteranno su questo Franco Fenoglio (Unrae), Paolo Carri (Scania), Massimo Prastaro (Eni), Antonio Macera (Ministero Infrastrutture e Trasporti),  Amedeo Genedani e Sergio Lo Monte (Confartigianato Trasporti).

Si prosegue alle ore 11:45 a Palazzo Bonin Longare con la presentazione di un progetto “Per una mobilità di Area vasta: da SOLEZ alla SISUS, dal programma sperimentale “casa-scuola casa-lavoro” al “bando periferie”, da VELOCE all’Alta Velocità”, attraverso un dialogo con gli amministratori dei Comuni contermini a cura del Comune di Vicenza, Assessorato alla Progettazione e Sostenibilità Urbana.
Il progetto europeo SOLEZ si colloca tra le iniziative relative alla mobilità sostenibile in atto a Vicenza. Il progetto è finanziato dal programma Intereeg Central Europe e coinvolge una rete di città dell’Europa centrale e che considera, come punto di riferimento a livello territoriale, non la singola città ma la sua FUA - Area Urbana Funzionale. Tale area vede coinvolti i comuni di: Altavilla Vicentina, Creazzo, Sovizzo, Caldogno e Torri di Quartesolo. Il progetto va nell’ottica della mobilità sostenibile perché prevede la stesura di un piano d’azione per il miglioramento della mobilità, la riduzione del traffico e delle emissioni di CO2.

La giornata prosegue nel pomeriggio con un primo appuntamento alle ore 14:30 a Palazzo Cordellina dedicato a capire “Come cambia il servizio di assistenza e manutenzione in un’ottica di mobilità sostenibile”. A confrontarsi sul tema saranno Marc Aguettaz (GIPA, Automotive Aftermarket Intelligence), Luca Montagner (QUINTEGIA, Innovazione attraverso ricerca, competenze e Networking), moderati da Cosimo Murianni  (giornalista di) Quattroruote.

Scenari dal prossimo futuro. Ne parlerà, una persona che il futuro sembra conoscerlo bene: Carlo Ratti, direttore del MIT Senseable City Lab di Boston, dove si studiano le tendenze e le dinamiche delle città del futuro. Ratti, stimolato da Leonardo Buzzavo professore dell’Univeristà Cà Foscari di Venezia, illustrerà così cosa attendersi dal nostro domani, basandosi sui dati di oggi. L’appuntamento è alle ore 16:00 alle Gallerie d’Italia - Palazzo Leoni Montanari.

E a proposito di futuro quali saranno le “Prospettive e opportunità per i meccatronici: del futuro?”. L’Automotive offre nuove occasioni per gli autoriparatori, che se oggi focalizzano l’attività soprattutto sulla manutenzione e la riparazione, ma domani potranno cogliere l’opportunità di fornire ai propri clienti servizi innovativi e di alto profilo che qualificheranno ulteriormente la loro professionalità. Su questo tema Marc Aguettaz (GIPA, Automotive Aftermarket Intelligence), Luca Montagner (QUINTEGIA, Innovazione attraverso ricerca, competenze e Networking) si interrogheranno nell’incontro delle ore ore 16:30 ospitato a Palazzo Cordellina.

“Auto e chimica. Ricarichiamo le batterie con la chimica sostenibile” sarà il tema dell’incontro delle ore 16:30 a Palazzo Cordellina.  Le batterie sono, infatti, il problema che maggiormente ha reso finora le auto elettriche poco adatti ai viaggi su lunghe distanze, a causa della capacità delle batterie e dei tempi di ricarica, che si misurano in termini di ore e non di minuti, come siamo abituati a fare quando ci rechiamo in una normale stazione di servizio per fare rifornimento. Ma che evoluzione stanno avendo le batterie con i continui progressi che la ricerca sta facendo? A illustrare i passi in avanti fatti su questo fronte saranno Arnaldo Luigi Guglielmini (presidente provinciale della Categorie Chimica e Plastica, Confartigianato Vicenza) e Daniele Invernizzi (presidente di eV Now).

Progetti di mobilità sostenibile, merci e persone, per il territorio vicentino.
La spinta verso una graduale evoluzione della mobilità in ottica di sostenibilità vede quindi un ruolo centrale delle amministrazioni pubbliche, magari sollecitate dalle categorie economiche come nel caso di Confartigianato, che devono indirizzare e facilitare il cambiamento. Sul tema porteranno la loro esperienza, alle ore 17:30 in Palazzo Cordellina, Maurizio Faccio (Università degli Studi di Padova), Mauro Gamberi (Università di Bologna), alcuni amministratori locali e Catriona Macdonald (rappresentante dell'agenzia regionale scozzese SESTRAN di Edimburgo “partner progetto europeo Regio Mob”).

“Infrastrutture per la mobilità sostenibile fuori e dentro casa”. Da qualche anno c’è sempre più voglia di sperimentare nuove tecnologie e soluzioni che siano più efficienti e rispettose dell’ambiente, non solo per le quattro ruote o per quanto riguarda i trasporti pubblici o condivisi, ma anche dentro casa con maggior efficienza energetica e fonti rinnovabili e sfruttando anche il maggio utilizzo della mobilità elettrica. Uno sguardo a questo scenario sarà offerto nell’appuntamento delle ore 17:30 al Monte di Pietà con gli interventi di Fabio Massimo Frattale Mascioli (Università Sapienza di Roma) e Dario Dalla Costa (presidente provinciale della Categoria Termoidraulici e Altri installatori, Confartigianato Vicenza) moderati da Sebastiano Zanolli.

Nel corso della giornata di sabato sono previsti anche l’esposizione – eco sostenibilità auto e furgoni elettrici/ibridi, di camion ibrido e a metano con la partecipazione di Scania, e si potranno effettuare test drive bici e ciclomotori Askoll.
In occasione della città chiusa al traffico nell’ultima giornata di CI.TE.MO.S. domenica 17 sono previsti corsi di guida auto elettriche, il Raduno Tesla, l’esposizione - eco sostenibilità auto e furgoni elettrici/ibridi, i test drive bici e ciclomotori Askoll, l’esposizione camion ibrido e a metano con la partecipazione di Scania. Per i più giovani sono inoltre previsti gli appuntamenti: “I bambini incontrano la scienza – Incontro con lo scienziato Valerio Rossi Albertini” (dalle ore 10:00 alle 12:00 nell’ Aula didattica di Palazzo Chiericati) e “Sulla strada della digitalizzazione” iniziativa ha l'obiettivo di avvicinare al coding i ragazzi e le ragazze di 4ª/ 5ª elementare e I media (dalle 15 alle 18 nell’ Aula didattica di Palazzo Chiericati).