Stampa
10
Ago

DELEGAZIONE DA HUBEI IN VISITA A CONFARTIGIANATO

Continua il percorso di accoglienza di delegazioni estere di Confartigianato Vicenza. L’ultima, in ordine di tempo, è arrivata dalla Provincia dell’Hubei, importante crocevia che si trova nel centro della Repubblica Popolare Cinese. La delegazione dell’Hubei Department of Commerce capitanata da Ming Pingxin era composta dai rappresentanti delle sezioni di Wuhan, Suizhou, Tianmen, Yichang insieme a un gruppo di imprese del settore automotive.
L'Hubei è una regione con oltre 60 milioni di abitanti, che, per l’alto livello di istruzione, la posizione e la presenza di interessanti investimenti stranieri, rappresenta il cuore della prossima fase di sviluppo della Repubblica Popolare Cinese.
Dopo una tappa a Londra e una in Svizzera, i delegati dell’ Hubei Department of Commerce hanno scelto Vicenza come base d’appoggio in Italia per gli incontri d’affari e per promuovere la cooperazione bilaterale. L’idea è quella di rafforzare i legami commerciali, scambiare competenze, e stabilire relazioni commerciali con le imprese italiane. Non solo quindi la promozione degli investimenti in Cina, ma anche l’opportunità per le aziende di mettersi in contatto con una realtà molto interessante sotto il profilo produttivo, economico, culturale e storico come l'Hubei.
L’incontro, finalizzato a una prima presa di contatto reciproca, ha permesso all’Associazione di offrire una panoramica sulle caratteristiche e le potenzialità del locale comparto artigiano. Nel corso dell’incontro presso Confartigianto Vicenza sono emerse diverse possibilità di cooperazione tra imprese, in diversi settori, in vista di possibili future collaborazione con le aziende rappresentate dalla delegazione. L’auspicio è quello di trovare la formula che dia la possibilità alle imprese di affacciarsi ai mercati internazionali, cosa che altrimenti sarebbe impossibile per le piccole realtà artigiane, pur grandi per qualità.  Facendo massa critica e stringendo alleanza a geometria variabile nel mondo diventa possibile, attraverso le organizzazioni come Confartigianato, riuscire a cogliere le opportunità che offre il mercato cinese.