Stampa
12
Ott

Da Confartigianato la consulenza gratuita per i contributi della Camera di Commercio a favore delle imprese che ospitano percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro

Confartigianato Vicenza è sempre più al fianco delle imprese sul tema dell’Alternanza Scuola-Lavoro. Infatti, non solo fornisce consulenza gratuita alle aziende associate per il loro inserimento nel Registro Nazionale per l’Alternanza, ma ora le affianca anche nella procedura di accesso ai contributi previsti dall’apposito bando promosso dalla Camera di Commercio.
L’ente camerale infatti, vista l’istituzione del Registro come riferimento centrale per la ricerca di aziende disponibili a inserire studenti nei percorsi di Alternanza, ha lanciato in questi giorni un bando per contributi destinati alle micro-piccole e medie imprese impegnate in tale ambito.
Il bando, arrivato alla sua seconda edizione, è rivolto a tutte le Pmi che inseriranno in azienda uno o al massimo due studenti in progetti di Alternanza nell'anno scolastico 2017-2018 e riguarda le spese per le attività svolte dal personale interno impegnato in veste di “tutor” per gli studenti inseriti. Sono ammesse anche le spese per l’attività del tutor aziendale per la progettazione (assieme al tutor scolastico) del percorso, per l’affiancamento in azienda, per la valutazione del percorso svolto dagli studenti e per la variazione del DVR. Infine, sono previsti contributi in copertura delle ore impiegate come tutor dall’imprenditore o da un dipendente delegato.
Per poter accedere al bando è necessario che le aziende siano iscritte (o si iscrivano in tempi brevi) al Registro Nazionale per l’Alternanza, che presentino la domanda alla Camera di Commercio entro il 5 dicembre e che, naturalmente, intendano ospitare studenti durante l’anno scolastico in corso.
Il contributo, corrispondente al 50% della spesa effettuata e compreso tra un minimo di 380 euro e un massimo di 600, è erogabile per ciascuna impresa richiedente e per ciascun studente ospitato, a fronte di almeno 20 ore di tutoraggio effettivo (fino a un massimo di 32).  Nel caso l’impresa ospiti due studenti, il contributo minimo previsto è di 760 euro, massimo di 1.200 euro.
Per maggiori informazioni le imprese possono rivolgersi all’Ufficio Scuola di Confartigianato (tel. 0444/168383) o alla Camera di Commercio.