Stampa
26
Gen

Dalla Repubblica Domenicana a Vicenza per conoscere le best practices di Confartigianato

Confartigianato Vicenza ha ospitato (giovedì 25 gennaio, ndr) una delegazione della Repubblica Domenicana in visita in Italia grazie a un programma finanziato dall’Unione Europa e gestito da IILA (Istituto Italo – Latino Americano) per favorire lo sviluppo di politiche di aiuto e supporto delle Pmi domenicane attraverso lo scambio di esperienze e best practices di realtà imprenditoriali di rilievo. La visita a Confartigianato quindi si colloca in questo contesto come spiega Noel Bou, direttore servizi alle imprese - Ministero Industria e Commercio Repubblica Dominicana: “Siamo nel vostro Paese per conoscere iniziative di successo relative agli ambiti distrettuali, ai processi di aggregazione tra imprese e, più in generale, ai modelli associativi con erogazione di servizi avanzati ed a valore aggiunto. In questo senso le iniziative di Confartigianato rappresentano dei modelli, un esempio per le politiche verso le piccole e medie imprese”.
In effetti nella Repubblica Domenicana il 90% delle aziende è di piccola e media dimensione, come in Italia. “Per noi è stato davvero interessante constatare come forme di  associazionismo, quali appunto Confartigianato, danno maggior forza produttiva alle imprese grazie a strumenti, interventi e servizi studiati a loro misura”, ha aggiunto Bou.
La visita della delegazione della Repubblica Domenicana è stata resa possibile grazie ai buoni rapporti tra Confartigianato Vicenza e IILA, ma anche in considerazione dei numerosi progetti di cooperazione che l’Associazione vicentina ha realizzato nel continente Sud americano. Come spiega Pietro Francesco De Lotto, Direttore Generale di Confartigianato Vicenza: “Sono proprio questi progetti realizzati nel corso degli anni che hanno portato Confartigianato Vicenza a essere riconosciuta quale centro di competenze per quanto riguarda gli aspetti organizzativi e di supporto, delle Pmi”.