Stampa
09
Apr

Maestri Artigiani, Dirigenti e Pensionati Benemeriti: un esempio di “dignità” sia come cittadini che imprenditori

Consegnati anche i riconoscimenti agli Imprenditori d’Eccellenza e il premio Fedeltà. Proclamato Maestro Artigiano “ad honorem” l’associazione di volontariato “Surgery for Children”


Si è svolta al Teatro Comunale di Lonigo, proseguendo la formula itinerante avviata lo scorso anno, la 56ª edizione della proclamazione dei Maestri Artigiani, tradizionale appuntamento primaverile di Confartigianato Vicenza.
“Quelle raccontate oggi sono storie di successo – commenta il presidente Agostino Bonomo- ma non di quel successo superficiale, tanto appariscente quanto effimero, che oggi abbaglia gli occhi di chi è disposto a crederci. Si tratta di Maestri nel lavoro e nella vita, un esempio di “dignità”, sia come cittadini che come imprenditori”.

I dieci Maestri Artigiani Benemeriti di quest’anno sono: Gaetano Dalla Gassa (Ingegneria geotecnica, perforazioni e opere speciali, Cornedo Vicentino); Luigi Dario (Materie plastiche, Gambellara); Lisetto Disconzi (Impianti elettrici, Lonigo); Antonio Galvan (Carpenteria metallica, Romano d’Ezzelino); Renato Novello (Riparazione macchine agricole e movimento terra, Breganze); Silvano Rocchetti (Carrozzeria, Arsiero); Lino Silvestri (Lavorazione legno, Vicenza); Emilio Stenco (Lavorazioni meccaniche, Arzignano); Gustavo Vergeat (Lavanderia, Schio); Antonio Zaniolo (Carpenteria metallica, Grumolo delle Abbadesse).
Saranno invece insigniti del titolo Dirigente Artigiano Benemerito per il loro ruolo associativo: Sergio Dalla Vecchia (Autotrasporti, Schio) e Manuel Schizzarotto (Produzione smalti, vernici e colori da pittura, Malo); mentre la qualifica di Pensionato Artigiano Benemerito per il loro impegno nel gruppo Anap Confartigianato andrà a Giovanni Ferriotti (ex acconciatore, Valdagno), Plinio Gianesini (ex metalmeccanico, Chiampo) e Annita Toniolo (ex estetista, Velo d’Astico).
Per il sesto anno verrà anche consegnato il premio Imprenditore d’Eccellenza, attribuito a due figure di particolare valore: Luigi Borgato, creatore di pianoforti a Sossano, e Susanna Martucci, produttrice di oggetti ricavati da riciclo e riuso con la ditta Alisea di Monticello Co. Otto.
Nell’ambito della manifestazione saranno inoltre festeggiati con il Premio Fedeltà cinque dipendenti di imprese artigiane distintisi per attaccamento al lavoro e all’azienda di appartenenza da almeno 30 anni. Si tratta di: Erminio Castagna (Golo srl, Malo); Vinicio Crivellaro (Zaniolo snc, Grumolo delle Abbadesse); Maurizio Ferraro (Bordignon snc, Rosà); Roberto Marchioro (Falloppi snc, Valdagno) e Ruggero Tessarolo (Italform srl, Marostica).
Il titolo di Maestro Artigiano “ad honorem” per il 2018 andrà all’associazione di volontariato “Surgery for Children”, fondata a Vicenza nel 2006 e formata da medici e infermieri per la cura delle malformazioni congenite in Paesi a basso e medio sviluppo socio-economico (ritira il premio il dottor Sergio d’Agostino).

Scarica discorso del Presidente di Confartigianato Vicenza - Agostino Bonomo